sabato 1 maggio 2010

Buon piccante... 1° maggio!!!


ZENZERO CANDITO
(dosi variabili)

Ingredienti:
500 gr. di zenzero fresco; 500 gr. di zucchero di canna; 800 ml. di acqua; zucchero semolato q.b.
Preparazione:
Pelate accuratamente lo zenzero; lavatelo e tagliatelo a fettine non troppo spesse. Mettetelo in una casseruola e copritelo con 200 ml. d'acqua, facendolo cuocere a fuoco lentissimo per almeno mezz'ora.
Scolatelo, cambiate l'acqua, quindi aggiungete altri 200 ml. di acqua e ripetete l'operazione per tre volte in tutto.
Al termine del terzo giro, scolate per bene lo zenzero, fatelo freddare e pesatelo. Rimettetelo nella casseruola con la quantità equivalente al suo peso di zucchero di canna e con gli ultimi 200 ml. di acqua. Cuocete ancora facendolo bollire, mescolando spesso sino a quando l'acqua sarà evaporata e lo zenzero sarà diventato trasparente e tenero.
Mescolate un'ultima volta e togliete la casseruola dal fuoco. Disponete immediatamente lo zenzero su un foglio di carta forno e passatelo subito nello zucchero semolato.
Potete tagliarlo ancora e conservarlo in vasetti a chiusura ermetica per2/3 mesi.
La ricetta inizialmente mi è stata gentilmente data da Eleonora del blog di Deleciously perché per partecipare al suo contest, volevo provare una variante diversa di una torta che ho sempre fatto con il cedro candito sostituendolo appunto con dello zenzero candito; infatti poi in quell'occasione è diventata torta zenzerosa quindi grazie a lei; quella che invece trovate scritta qui è stata un po' modificata dall'originale perché è l'insieme della sua e di altri appunti che poi ho trovato in rete.

Originaria dell'Asia tropicale, si tratta di una radice conosciuta da millenni.
Lo zenzero candito è molto versatile; piacevolmente piccante e fresco ma allo stesso tempo anti nausea; digestivo o spezza fame.
Usatelo per dare un gusto esotico alle vostre macedonie di frutta o agli arrosti.
Particolare ed interessante l'abbinamento con le pere.
L'importante è non farne abuso, non vogliamo mica che intervengano i vigili del fuoco no?! :-)

8 commenti:

  1. Non ho mai usato lo zenzero, ma lo devo provare. interessante la tua ricetta, ciao ciao

    RispondiElimina
  2. Buondì Antonella, se ti piacciano i sapori piccanti e speziati te ne innamorerai, fidati :-) Bye bella.

    RispondiElimina
  3. questa è una ricetta fatta per me, dai, dillo che lo sapevi che in giro per la blogsfera c'era un assatanata dello zenzero e mi hai fatto questo regalo!! scherzo, certo che come biglietto da visita forse ti avro' schockata, comunque è vero, adoro lo zenzero e quello candito ancora di più!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Dauly, veramente non lo sapevo ma, se ti ho fatto questo regalo "involontariamente" tanto meglio no? Al prossimo regalo allora :-)

    RispondiElimina
  5. Oddio, e pensare che faccio fatica
    a comprarlo, figuriamoci a farlo!
    Certo sulla carta la tua ricetta non sembra impossibile, chissà che
    non provi prima o poi! Un bacione!

    RispondiElimina
  6. In che senso fai fatica a comprarlo, non ti piace? Baci a te Marta.

    RispondiElimina
  7. Nel senso che, mi piace ma non mi ritengo capace di farlo anche se come ti dicevo la tua ricetta sembra fattibile e non escludo che
    potrei provarci. Baci!

    RispondiElimina
  8. Ma che significa che non ti ritieni capace???? Scusa... mi stavo lasciando prendere la mano; certo che ne sei capace, basta solo volerlo, ci sono riuscita io perché non dovresti riuscirci tu??
    Su coraggio, almeno in queste piccolezze volere è sicuramente potere, quindi provaci e fammi sapere. Baci.. ora scappo, il lavoro chiama.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...